Diamantini di cioccolato, riso e caffè di Montersino

WP_20151130_19_12_36_Pro

Ingredienti per 140 biscotti

  • 450 g di burro
  • 250 g di zucchero a velo
  • 40 g di tuorli
  • 25 g di uova
  • 500 g di farina di Riso
  • 60 g di cacao amaro in polvere

Per la finitura

  • 150 g di zucchero semolato
  • 5 g di caffè solubile

Impastiamo tutti gli ingredienti seguendo l’ordine. Lavoriamo fino ad ottenere un impasto sodo. Modelliamo dei filoncini di circa 200g l’uno, lunghi 40 cm circa. Rotoliamoli bello zucchero mischiato con il caffè, li tagliamo poi a fettine spesse 3 cm. Cuociamo in forno a 180 gradi per circa 15 minuti.

Crostata di fragole

Ingredienti

  • 170 g farina 00
  • 60 g cacao in polvere
  • 1/4 di cucchiaino di sale
  • 100 g di burro
  • 80 g di zucchero di canna
  • 1 uovo
  • marmellata di fragole
  • fragole
  • gelatina neutra

Mettiamo il burro ammorbidito con lo zucchero e mescoliamo, aggiungiamo l’uovo e infine la farina, il cacao ed il sale. Quando abbiamo ottenuto un composto omogeneo e lo mettiamo a riposare in frigo per 30 minuti.

Preriscaldiamo il forno a 180 gradi.

Stendiamo la pasta dello spessore di 5 mm e rivestiamo uno stampo da crostata e bucherelliamo con una forchetta la pasta.

Spalmiamo della marmellata e inforniamo per 20 minuti. Lasciamo raffreddare la crostata e poi disponiamo le fragole sopra e le gelatiniamo.

Spirali con zucchero a velo

Questa ricetta l’ho trovata nella rivista di cucina Dolci&Co….per una colazione da condividere 🙂 invece delle classiche brioches delle brioches a spirale.

Ingredienti:

  • 400 g di farina manitoba
  • 150 ml di acqua
  • 120 g di zucchero
  • 30 g di lievito di birra
  • 7 g di sale
  • 1 uovo
  • 50 g di margarina
  • zucchero a velo

Sciogliamo il lievito in 20 ml di acqua. Nella planetaria versiamo la farina setacciata, il sale, lo zucchero e l’acqua rimanente, impastiamo il composto e aggiungiamo il lievito. Lavoriamo il composto fino a incordatura (circa 15 minuti), cioè l’impasto si avvolge sul gancio. Lasciamo lievitare l’impasto per un’ora poi ricaviamo 6 panetti (i miei erano di circa 140 g l’uno, si possono fare anche più piccoli) e li lasciamo riposare per un’altra ora. Stendiamo con il matterello in sfoglie sottilissime, si riesce a fare questa operazione a mano come per fare la pasta fillo o la pizza. Sciogliamo la margarina con la quale spennelliamo ogni sfoglio. Arrotoliamo e formiamo dei cilindri e lasciamo riposare per 20 minuti. Prendiamo un cilindro e partendo dal centro facciamo una spirale lasciando dello spazio tra un giro e l’altro perché aumenteranno di volume. Mettiamo la parte finale sotto la spirale. Lasciamo a riposare a temperatura ambiente per 12 ore. Spennelliamo con un uovo la superficie e inforniamo a 200°C per 20 minuti o fino a quando risulteranno dorate. Facciamo raffreddare e spolverizziamo le spirali con lo zucchero a velo.

Con questa ricetta partecipo al contest:

Biscotto ghiacciato limone e fragola

In frigo avevo del pan di spagna e delle fragole mature e ho modificato una ricetta di Montersino con gli ingredienti che avevo in casa…

Ingredienti:

Per il pan di spagna

  • 150 g di farina
  • 175 g di zucchero
  • 50 g di fecola
  • 5 uova
  • 1 bacca di vaniglia

Per i’interno gelée alla fragola

  • 250 g di purea di fragole
  • 75 g di zucchero semolato
  • 7 g di colla di pesce in fogli
  • 20 g di succo di limone

Per la meringa italiana

  • 112 g di albume
  • 198 g di zucchero
  • 40 di acqua

Per il biscotto ghiacciato alla fragola

  • 250 ml di panna
  • 150 g di meringa italiana
  • 100 g di purea di fragole

Per il biscotto ghiacciato al limone

  • 200 ml di panna
  • 200 g di meringa italiana
  • 125 g di succo di limone
  • 15 g di zucchero semolato
  • 8 g di colla di pesce in fogli

Prepariamo il pan di spagna montando le uova con lo zucchero, aggiungiamo la vaniglia e infine la farina e la fecola setacciate mescolando dall’alto verso il basso.

Prepariamo la gelatina di fragole, scaldando parte della pure di fragole con lo zucchero, spegniamo e aggiungiamo il succo di limone e la purea di fragole fredda e la colla di pesce ammollata (in una quantità di acqua 5 volte il suo peso) e strizzata. Mescoliamo bene e coliamo in uno stampo dal diametro inferiore rispetto a quello della torta finale (mettere sotto il stampo e sui bordi la pellicola), mettiamo in freezer a raffreddare e congelare.

Prepariamo la meringa italiana. Mettiamo a montare gli albumi e intanto facciamo sciogliere lo zucchero nell’acqua portando a 121°C. Versiamo a filo sugli albumi e lasciamo montare fino a quando non si saranno raffreddati e la meringa sarà bianca e soffice. Poniamo la ciotola in freezer.

Per la mousse al limone mettiamo a scaldare parte del succo di limone con lo zucchero, aggiungiamo la colla di pesce ammollata e ben strizzata, il resto del succo, 200 g di meringa italiana e 200 g di panna montata zuccherata a piacere. Mettiamo in freezer a raffreddare.

Prepariamo la mousse alla fragola prendendo 150 g di meringa italiana alla quale uniamo un po’ per volta la purea di fragole e amalgamiamo. Uniamo poi la panna montata e mescoliamo bene.

Disponiamo su un piatto uno stampo per dolci mettendo all’interno il pan di spagna a fettine lasciando un bordo libero di qualche centimetro.

Mettiamo la mousse alla fragola in una sac à poche e formiamo degli spuntoni lungo la circonferenza del disco distanti l’uno dall’altro di qualche cm, quindi trasferiamo in congelatore fino a quando non sarà ben solido.

Riprendiamo la torta e formiamo degli spuntoni con il biscotto ghiacciato al limone negli spazi liberi lasciati in precedenza, alternandoli a quelli alla fragola. Ricopriamo con il composto al limone anche il pan di spagna. Posizioniamo al centro la gelatina alla fragola.

Copriamo la gelatina con il composto al limone e poi ricopriamo il tutto con il biscotto ghiacciato alla fragola. Trasferiamo subito in congelatore.

Torta giardino di fragole (di Montersino)

Con l’arrivo della primavera, dei primi giorni di caldo sole, dei fiori e dei primi frutti…ecco la torta ideale, non sarà riuscita come quella di Montersino ma ha fatto la sua figura comunque 🙂

1) Per preparare questa torta si inizia preparando il pan di spagna con:

  • 150 g di farina di riso
  • 175 g di zucchero
  • 50 g di fecola
  • 5 uova
  • 1 bacca di vaniglia (o una bustina di vanillina)

Nella planetaria montiamo le uova con lo zucchero, aggiungiamo la vaniglia e infine mescolando dall’alto verso il basso versiamo un po’ per volta la farina e la fecola setacciate insieme.

Imburriamo e infariniamo una tortiera (ho usato una di diametro 24) e inforniamo a 170°C per 20 minuti (forno preriscaldato)

2) Prepariamo la meringa italiana:

  • 85 g di albume
  • 150 g di zucchero
  • 30 g di acqua

Mettiamo gli albumi nella planetaria e li montiamo a velocità media, intanto mettiamo in un pentolino l’acqua e lo zucchero e senza mescolare portiamo ad una temperatura di 121°C. Versiamo lo sciroppo di zucchero a filo sugli albumi e continuiamo a montare alla massima velocità fino a quando la ciotola non si sarà raffreddata e la meringa sarà lucida e soffice. Possiamo mettere la ciotola nel congelatore.

3) Passiamo a preparare la gelée allo yogurt:

  • 500 g di yogurt intero
  • 150 g di zucchero
  • 15 g di gelatina in fogli
  • qualche goccia di succo di limone

Mettiamo in ammollo la gelatina in fogli (quantità di acqua pari a 5 volte il peso della gelatina).

Scaldiamo una piccola parte di yogurt e scioglietevi dentro la colla di pesce ben strizzata, poi lo zucchero semolato e il succo di limone. Uniamo a questo punto il resto dello yogurt freddo e mescoliamo bene con una frusta. Tenete da parte.

Prendiamo uno stampo e mettiamo sotto della pellicola (se spennelliamo con un po’ di burro i bordi dello stampo, la pellicola avrà una maggior aderenza e riusciamo a ridurre le pieghe che si formano). Prendiamo delle fragole, le tagliamo a fettine e le disponiamo casualmente sul fondo. Versiamo sopra la gelée allo yogurt e mettiamo lo stampo in freezer.

4) Prepariamo la mousse alla fragola

  • 500 g di purea di fragole
  • 20 g di gelatina in fogli
  • 500 g di panna montata
  • 250 g di meringa italiana (quella preparata in precedenza)

Laviamo le fragole, tenendone qualcuna per la decorazione finale della torta,  le frulliamo e poi passiamo la purea al setaccio.

Mettiamo in ammollo la gelatina in fogli (quantità di acqua pari a 5 volte il peso della gelatina).

Montiamo la panna zuccherandola a piacere.

Scaldiamo una piccola parte di purea di fragole, sciogliendoci dentro la colla di pesce ben strizzata, uniamo la parte di purea di fragole fredda e, infine, la meringa italiana mescolando dal basso verso l’alto.

Infine aggiungiamo la panna montata mescolando sempre delicatamente e dal basso verso l’alto.

5) Per la bagna al limoncello:

  • 150 g di acqua
  • 150 g di zucchero liquido al 70% (sciroppo composto dal 70% di zucchero e 30% di acqua)
  • 30 g di limoncello

Prepariamo lo zucchero liquido al 70% sciogliendo 105 g di zucchero in 45 g di acqua.

Per preparare la bagna ora basta unire allo zucchero liquido, l’acqua e il limoncello.

6) Assembliamo la torta.

Togliamo dal freezer lo stampo con lo strato di gelée allo yogurt, disponiamo sopra uno strato di mousse alle fragole e poi adagiamo sopra delle fettine di pan di spagna inzuppate con la bagna al limoncello.

Procediamo ricoprendo lo strato di pan di spagna con un ulteriore strato di mousse alle fragole.

Completiamo con un ultimo strato di fettine di pan di spagna inzuppato e congeliamo il tutto per un paio di ore.

Capovolgiamo al contrario, stacchiamo lo stampo e la pellicola, gelatiniamo quando il dolce è ancora congelato (io per velocità ho usato la gelatina già pronta), quindi completiamo con una decorazione di fragole fresche.

Da questo momento fino alla degustazione, mettiamo la torta in frigo.

Pastiera napoletana

Devo ammettere che i dolci con riso o grano non mi avevano mai ispirato, ma nel periodo di pasqua ho voluto provare a fare un dolce spesso preparato per questi giorni di festa e devo ammettere che mi sbagliavo….

Ho abbondato un po’ con le dosi (ho fatto più torte e monoporzioni).

Ingredienti per la pasta frolla

  • 800 g di farina
  • 5 uova
  • 320 g di zucchero
  • 320  g di margarina/burro

Ingredienti per la crema

  • 700 g di grano cotto
  • 300 g di latte
  • 50 g di burro
  • una buccia grattugiata di un limone
  • 1100 g di ricotta
  • 950 g di zucchero
  • 8 uova intere
  • 3 tuorli
  • una bustina di vaniglia o un aroma di fior di arancio
  • 15 gr di cedro tagliato a dadini (io non l’ho messo)

Per prima cosa prepariamo la frolla, mescoliamo il burro con lo zucchero, poi aggiungiamo le uova e quando il composto risulta ben amalgamato aggiungiamo la farina, senza lavorare troppo l’impasto. Avvolgiamo la pasta frolla nella pellicola e la lasciamo riposare in frigo.

Per preparare la crema, versiamo il latte, il burro e la scorza di limone in un tegame (a fuoco basso) insieme al grano cotto, cuociamo per 20 minuti da quando inizia il bollore, poi allontaniamo dal fuoco e lasciamo raffreddare. In un’altra ciotola mescoliamo con le fruste (o nella planetaria) la ricotta con lo zucchero fino ad ottenere una crema, poi aggiungiamo le uova intere ed i tuorli, la vaniglia e a piacere l’aroma all’arancia, infine il cedro e il grano cotto.

Rivestiamo una teglia (imburrata e infarinata) con la frolla, tenendone da parte un po’ di pasta per fare le strisce, versiamo la crema e livelliamo. Ricopriamo con strisce di pasta incrociandole sulla farcitura.

Inforniamo la torta a 175°C per un’ora o fino a quando avrà preso un colore ambrato.

Biscotti bicolore

Il mondo dei biscotti…inzuppati nel latte o farciti con creme…sempre perfetti per la colazione

Ingredienti:

  • 370 g di farina 00
  • 250 g di zucchero
  • 200 g di burro
  • 30 g di zucchero a velo vanigliato
  • 2 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 15 g di cacao amaro in polvere

Mettiamo nella planetaria, con la frusta a foglia, il burro con i due zuccheri e il sale, lasciamo lavorare fino a quando risultano ben amalgamati, poi aggiungiamo le uova. Incorporiamo infine la farina senza lavorare troppo il composto (appena vediamo che la farina è stata assorbita spegniamo la planetaria).

Dividiamo l’impasto in due parti uguali e in una aggiungiamo il cacao. Formiamo due panetti e li lasciamo riposare in frigo per un’ora avvolti nella pellicola.

Stendiamo i due composti in due rettangoli della stessa dimensione con uno spessore di 5 mm, li sovrapponiamo e li arrotoliamo, li avvolgiamo un’altra volta nella pellicola e lasciamo riposare per un’ora in frigo.

Tagliamo il rotolo a fette di circa un centimetro di spessore. Disponiamo i biscotti sulla placca rivestita di carta da forno (un po’ distanziati perché cresceranno), e inforniamo per 15 minuti a 180°C.

Fiori di biscotto

Pasticcino o biscotto? Perfetti come mini dolcetti dopo pranzo o come biscotti della colazione…

Ingredienti:

  • 370 g farina 00
  • 100 g zucchero
  • 200 g burro
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • marmellata e/o crema alla nocciola per farcire

Mettiamo in una ciotola la farina setacciata, il burro a pezzetti, lo zucchero, il sale e impastiamo con le mani fino ad ottenere un composto di briciole. Uniamo l’uovo e mescoliamo in modo da ottenere un composto omogeneo, poi lo avvolgiamo nella pellicola e lo facciamo riposare in frigo per un’ora.

Preriscaldiamo il forno a 180°C.

Stendiamo la il composto ad uno spessore di 3-4 mm su un piano infarinato, tagliamo i biscotti con uno stampo a fiore, alla metà di essi pratichiamo in piccolo cerchio al centro. Disponiamo i biscotti su teglie rivestite da carta da forno e li inforniamo per 15 minuti o fino a leggera doratura.

Lasciamo raffreddare i biscotti. Distribuiamo la marmellata o la crema sui biscotti e sovrapponiamo i biscotti forati,

Torta mimosa

In questo periodo non può mancare questo classico dolce…la torta mimosa…

Per il Pan di spagna classico:

  • 6 uova
  • 180 g di zucchero
  • 8 g di lievito in polvere per dolci
  • 120 g di fecola
  • 90 g di farina
  • qualche goccia di aroma o succo di limone

Nella planetaria mettiamo le uova e lo zucchero e lasciamo montare per circa 10-15 minuti. Una volta che le uova sono montate, aggiungiamo a pioggia nell’impasto il lievito e la farina e la fecola setacciate mescolando lentamente dal basso verso l’alto. Aggiungiamo qualche goccia di limone.

Imburriamo e infariniamo una tortiera e versiamo l’impasto.

Inforniamo in forno preriscaldato a 180°C per 40 minuti…facciamo sempre la prova stecchino.

Intanto prepariamo la crema pasticcera (qui per la ricetta), alla quale ho aggiunto dell’ananas frullato e un po’ di panna montata.

Quando il pan di spagna si sarà ben raffreddato lo tagliamo a fette dello spessore di un cm, e ricreiamo un cerchio utilizziamo il fondo di una tortiera (di dimensione inferiore a quella utilizzata per la cottura) che ci aiuterà in questa operazione.

Procediamo con la bagna, io ho utilizzato lo sciroppo d’ananas, poi con la crema. A questo punto creiamo la cupola tagliando il pan di spagna di qualche cm in meno del diametro della torta assemblata fino a questo momento, bagniamo e mettiamo la crema, disponiamo ancora qualche pezzetto di pan di spagna bagnato e ricopriamo con la crema.

Tagliamo dei cubetti di pan di spagna (avendo cura di togliere le parti esterne più scure) e li disponiamo sopra la torta.

Mettiamo la torta in freezer per qualche ora e poi la passiamo in frigo un paio d’ore prima di servire.